Var Group sale al 100% di Var Prime che diventa il punto di riferimento di Var Group per i progetti di Digital Transformation per il made in Italy.

Var Prime diventa il punto di riferimento di Var Group per i progetti di Digital Transformation per il made in Italy

 

Empoli, 23 Dicembre 2019

Var Group, leader nei servizi e nelle soluzioni ICT per le imprese e parte del gruppo SeSa S.p.a, quotato nel segmento Star di Borsa Italiana, annuncia l’acquisizione del rimanente 49% di Var Prime, società della quale deteneva il 51%, e la creazione di un competence center interamente dedicato allo sviluppo di progetti di Digital Transformation, basati sulle tecnologie Microsoft. Il perfezionamento dell’operazione prevede inoltre un accordo di collaborazione della durata di dodici anni con il CEO e fondatore di Var Prime, Lorenzo Sala, figura apicale nello sviluppo futuro del centro di competenza.

Con questa operazione, Var Group completa la strategia iniziata nel 2016 e finalizzata a creare un centro di eccellenza che riunisce tutte le competenze del Gruppo legate all’offerta Microsoft. Oggi infatti Var Prime, società fondata nel 2004 e da sempre uno dei principali partner Microsoft, può contare su un team formato da circa 200 persone, frutto dell’integrazione dei gruppi di lavoro già presenti, con competenze che vanno dalla consulenza, alla progettazione, fino allo sviluppo di soluzioni basate su tecnologia Microsoft.

La strategia messa in campo negli ultimi tre anni ha permesso di raggiungere ottimi risultati, tanto che a luglio Var Group è stata premiata come “Italian Microsoft Country Partner of the Year”, per la sua capacità di sviluppare soluzioni innovative, di offrire servizi di alto livello e di dar vita a progetti che generano vantaggi concreti per le imprese.

Nell’anno passato la collaborazione tra Var Group e Microsoft ha toccato innumerevoli tematiche ed iniziative: dagli investimenti sulla piattaforma Cloud Azure, con la creazione di strutture ad hoc, fino al recente annuncio dedicato al cloud ibrido o “Hybrid Cloud Experience” (che mette in pista anche la partnership con HPE ed Equinix); dallo sviluppo di soluzioni per i più importanti settori del Made in Italy, fino alla creazione di un laboratorio R&D dedicato all’Intelligenza Artificiale e alle numerose Academy, per contribuire alla diffusione di competenze utili per cavalcare le potenzialità dell’AI; dall’Hackathon che ha coinvolto 43 giovani provenienti dagli atenei di Palermo, Napoli, Ancona, Bologna e Roma, fino all’impegno condiviso nell’iniziativa Ambizione Italia, con la presentazione dei progetti realizzati da Pupa, Alfagomma e Marchesi de’ Frescobaldi.
La roadmap per i prossimi tre anni è altrettanto ambiziosa ed ha come obiettivo favorire lo sviluppo di soluzioni e servizi, valorizzando l’integrazione dell’offerta Microsoft su tutti i suoi ambiti principali che prevedono 4 differenti mondi: Business App, ovvero applicazioni come gli ERP e il CRM che rappresentano il cuore dell’azienda, Modern Workplace, tutte le soluzioni di collaborazione e comunicazione che ottimizzano la produttività, la Gestione dei dati e l’AI, e infine il Cloud Azure. La nuova organizzazione lavorerà per sostenere la competitività delle imprese grazie ad un’offerta sempre più integrata.

La convergenza delle differenti tecnologie di business e di produttività individuale, con le piattaforme di intelligenza artificiale e con l’offerta cloud, disegna un panorama di soluzioni sempre più articolato, nel quale il valore del system integrator non risiede più solamente nelle singole competenze di prodotto, ma nella sua capacità di combinarle in progettualità innovative

dichiara Lorenzo Sala.

Il nostro obiettivo è accompagnare le aziende italiane nel percorso di trasformazione digitale, creando competenze e team di lavoro in grado di rappresentare un punto di riferimento sul territorio e di guidare progetti d’innovazione a supporto della loro competitività

afferma Francesca Moriani, Amministratore Delegato di Var Group.

Gli investimenti fatti negli ultimi anni ci permettono di offrire progetti completi, che prendono spunto dall’offerta Microsoft, e una consulenza trasversale, grazie ad un team dedicato con una profonda conoscenza dei processi di business dei settori tipici del Made in Italy.

Per ulteriori informazioni
Communication & Media Relations Var Group
Sara Lazzeretti
Mail: s.lazzeretti@vargroup.it
Mob. 339 1705791

Ufficio stampa
Community Strategic Communications Advisers
var@communitygroup.it
Mob. 335 7357146

Hybrid Cloud Experience: un laboratorio per accompagnare le aziende verso la trasformazione digitale, facendo leva sulle potenzialità del Cloud Ibrido

Al via Hybrid Cloud Experience. Obiettivo: accogliere imprenditori e manager per condividere know-how e offrire consulenza alla scoperta dei vantaggi di Cloud, AI e Cybersecurity.

Milano, 5 dicembre 2019

Var Group, Microsoft Italia, HPE ed Equinix annunciano la nascita di “Hybrid Cloud Experience”, un laboratorio permanente dedicato alle imprese con l’obiettivo di promuovere la cultura digitale e in particolare di aiutare realtà di qualsiasi dimensione e settore a comprendere i vantaggi del Cloud Ibrido a supporto della competitività. Ideata dalla task force dei quattro player, l’Hybrid Cloud Experience fa leva sul mix di competenze e tecnologie di ognuno per offrire consulenza a 360° e guidare le aziende verso la trasformazione digitale. Il laboratorio si propone quale luogo di confronto, dove le imprese potranno intraprendere un percorso esperienziale alla scoperta del Cloud Ibrido e studiare insieme agli esperti di Var Group, Microsoft Italia, HPE ed Equinix soluzioni dinamiche in grado di ottimizzare efficienza ed efficacia, preservando gli investimenti, garantendo continuità, controllo e governance, guadagnando flessibilità e sfruttando funzionalità tecnologiche avanzate anche in termini di analisi dati, per affrontare con successo le sfide di oggi e di domani.

Secondo l’ultimo Osservatorio Cloud Transformation della School of Management del Politecnico di Milano (Ottobre 2019), il mercato Cloud italiano è cresciuto del 18% nel 2019 raggiungendo i 2,77 Miliardi di Euro, con un’accelerazione più significativa proprio sul fronte Public & Hybrid Cloud. Il 24% delle aziende possiede un team dedicato alla gestione della nuvola, ma per 6 aziende su 10 è difficile reperire le figure professionali necessarie sul mercato. Per questo è necessario puntare sulla condivisione di know-how e sulla consulenza, guidando non solo i professionisti IT, ma anche i ruoli di business in un percorso di consapevolezza sulle potenzialità del Cloud Ibrido.

L’Hybrid Cloud Experience, sviluppata con il supporto di Intel presso la sede milanese di Var Group (Via Gaetano Sbodio, 2), fa leva su tecnologia Microsoft, infrastruttura HPE e data center Equinix e intende porsi come vero e proprio abilitatore di innovazione, aiutando le aziende a cogliere le opportunità legate nel complesso a Cloud Computing, Artificial Intelligence e Cybersecurity: imprenditori e business decision maker potranno immergersi in scenari applicativi personalizzati e ispirarsi a casi d’uso verticali che riflettono le principali dinamiche dei diversi settori di mercato, ovvero Finance, Health, Retail, Oil&Gas, Manufacturing e Public Sector. Le aziende potranno accedere a demo e simulazioni su virtualizzazione, containerizzazione, sviluppo e commercializzazione, per comprendere come migrare in modo strategico flussi on-premise su cloud e come integrare forme diverse di cloud, realizzando progetti ibridi in completa sicurezza.

Al servizio del laboratorio tutta l’expertise di Var Group, che opererà in modo trasversale come system integrator per mostrare scenari ove le tecnologie degli altri tre player si sposano per rispondere ad esigenze diverse e accompagnare realtà attive in settori differenti in un graduale percorso di adozione del cloud. Le aziende potranno anche beneficiare di un assessment iniziale, di una valutazione sull’impatto del Cloud sui processi, di una comparazione costi/benefici e di un “Cloud Journey” personalizzato fino ad arrivare a vivere demo sviluppate ad hoc con i propri dati.

È una proposta congiunta a vantaggio delle imprese italiane per sostenerne l’innovazione e la competitività con un approccio per industry. In questo progetto mettiamo a fattor comune le nostre competenze tecnologiche, la nostra offerta di soluzioni innovative e la profonda conoscenza del mercato italiano. Così supporteremo il business dei nostri clienti, non solo nel definire la migliore strategia, ma anche nell’implementazione e gestione di nuovi contesti. Infatti, a prescindere dalla fase di processo di creazione della strategia cloud in cui le aziende si trovano, grazie a questo laboratorio, all’esperienza dei partner coinvolti e al ruolo centrale di Var Group come partner per l’innovazione, aiuteremo le aziende ad intraprendere tutti i passaggi necessari per adottare le infrastrutture più vantaggiose e a individuare i workload che più si prestano a essere trasformati in una strategia di Hybrid Cloud.

afferma Francesca Moriani, Amministratore Delegato Var Group.

In particolare, i business decision maker potranno sperimentare i vantaggi della piattaforma cloud Microsoft Azure e di Azure Stack, una sorta di ponte tra l’infrastruttura locale ed Azure, che consente di gestire i workload in un ambiente unico e consistente, dando vita a scenari cloud completamente ibridi e su misura, in linea con le proprie esigenze. Le aziende potranno, inoltre, fare esperienza delle più avanzate feature di Intelligenza Artificiale e sicurezza abilitate da Azure e valutare scenari di integrazione delle tre cloud di Microsoft, non solo Azure, ma anche la piattaforma di produttività Office 365 e la piattaforma di applicazioni di business Dynamics 365.

Secondo i dati i-Com, le imprese che fanno uso del Cloud hanno una probabilità superiore del 27% di conseguire ricavi maggiori. Il Cloud rappresenta, infatti, uno straordinario abilitatore d’innovazione. Le aziende ne sono sempre più consapevoli, ma spesso mancano risorse e competenze adeguate per mettere in atto un piano strategico di adozione del Cloud, che preservi gli investimenti pregressi e garantisca la flessibilità di scegliere quali attività migrare e quali no. È questo il valore del Cloud Ibrido su cui Microsoft punta da sempre per accompagnare le organizzazioni verso un percorso di trasformazione digitale graduale, con importanti vantaggi in termini di efficienza, scalabilità e sicurezza e con la possibilità di evolvere verso scenari integrati di Intelligent Cloud e Intelligent Edge. Collaborando con Var Group, HPE ed Equinix, intendiamo proprio mettere un’équipe di esperti al servizio delle aziende italiane per condividere conoscenza e offrire consulenza sulle nuove tecnologie, aiutandole ad essere sempre più competitive.

dichiara Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

Nell’Experience i clienti potranno, altresì, toccare con mano come le soluzioni HPE migliorano l’agilità riducendo le operazioni ripetitive, accelerando il provisioning e la scalabilità dei servizi; questo significherà inoltre semplificare l’implementazione e la gestione delle risorse IT con gli stessi servizi di gestione e automazione utilizzati in Azure.

Oggi le aziende di ogni dimensione stanno adottando modelli di Cloud Ibrido per accedere a nuovi servizi, migliorare il time-to-market, promuovere la crescita del business e avvicinarsi di più ai propri clienti. Noi di HPE siamo stati i primi a credere in questo approccio, dove ciò che più conta è saper orchestrare al meglio tutte le risorse a disposizione dei nostri clienti. Abbiamo iniziato a lavorarci anni fa e oggi il mercato ci sta dando ragione. L’Hybrid Cloud Experience rappresenta per noi un’ulteriore dimostrazione di come un modello di innovazione aperto e condiviso possa non solo generare soluzioni tecnologiche di grande impatto, ma anche abilitare modalità di business innovative e garantire vantaggi per tutti.

ha commentato Stefano Venturi, Presidente e Amministratore Delegato di HPE.

Le interconnessioni fisiche e virtuali dirette di Equinix offrono prestazioni più affidabili e sicure rispetto alla connessione pubblica tramite Internet (con una notevole riduzione dei costi della larghezza di banda) e consentono ai clienti di Microsoft, HPE e Var Group di fornire le capacità uniche del Cloud Ibrido, compresi i servizi applicativi, la produzione e la gestione delle identità, dati e servizi di backup e recovery, e servizi infrastrutturali come le reti virtuali e la gestione del traffico. Inoltre, grazie a Equinix Cloud Exchange Fabric™ (ECX Fabric™), un servizio di interconnessione on-demand SDN-enabled, questi clienti potranno collegare la propria infrastruttura distribuita con l’infrastruttura distribuita di qualsiasi altra azienda sulla Piattaforma Equinix®. Combinando ECX Fabric con i servizi Network Edge, i clienti possono implementare dispositivi virtual edge, estendendo la loro portata a migliaia di potenziali nuovi partner commerciali in tutto il mondo. La connettività privata tra le aziende, l’accesso a cloud service provider strategici come Microsoft e i servizi di rete sono essenziali in quanto la trasformazione digitale alimenta una maggiore domanda di servizi digitali localizzati nell’edge.

La trasformazione digitale sta spingendo le imprese a spostare la propria infrastruttura IT nel cloud e la chiave per il successo di questa strategia è beneficiare della flessibilità e della scalabilità delle architetture di Cloud Ibrido, che consentono di spostare facilmente carichi di lavoro e dati tra cloud pubblici e privati. Grazie al contributo e al coinvolgimento delle competenze di Equinix nell’Hybrid Cloud Experience, il cliente potrà affrontare e valorizzare gli aspetti chiave di una strategia di Cloud Ibrido strutturata, quali la scalabilità internazionale e l’interconnessione

aggiunge Emmanuel Becker, Equinix Country Manager Italia.

 

Scopri le novità significative che Microsoft Dynamics 365 Business Central Wave 2 porta con sé per consentire la trasformazione digitale delle aziende.

Scopri le novità di Microsoft Dynamics 365 Business Central wave 2

La Release Wave 2 di Microsoft Dynamics 365 Business Central, rilasciata in ottobre, porta con sé diversi servizi e novità significative per aiutare la gestione delle PMI. Scopri con noi le nuove funzionalità:

Miglioramenti nell’applicazione:

Annullare i solleciti e le note di addebito di interessi

I solleciti e le note di addebito di interessi vengono solitamente creati in batch, ad esempio alla fine del mese, per ricordare ai clienti le fatture in scadenza o in ritardo. Se durante questo periodo di intenso traffico vengono rilevate informazioni errate, è necessario essere in grado di correggere rapidamente tali errori cancellando i solleciti emessi o i promemoria sui costi finanziari. Ora questa operazione è possibile.

Copiare le descrizioni delle righe nelle voci del libro mastro generale durante la pubblicazione

Nelle pagine “Setup contabilità generale” e “Setup contabilità fornitori e acquisti”, puoi scegliere la casella di controllo “Copia descr. riga in movimento C/G” per definire se per i documenti di vendita, acquisto e servizio, il testo della descrizione sulle righe del conto C/G deve essere riportato nelle voci della contabilità generale.

Copiare i documenti, anche quando alcune righe sono bloccate

Quando si utilizza la funzione “Copia documento” per creare nuovi documenti sulla base di documenti esistenti, viene ora notificato se le voci o le risorse sulle righe del documento di origine sono bloccate. Le righe di documento bloccate vengono escluse dal nuovo documento. La notifica mostra una panoramica di tutte le righe bloccate nel documento di origine.

 

Modern client:

Aggiungere collegamenti al menu di navigazione

Business Central 2019 wave 2 introduce un nuovo e semplice modo per raggiungere rapidamente i tuoi contenuti preferiti e le attività aziendali.
Utilizzando l’icona del nuovo segnalibro, è possibile aggiungere un link a qualsiasi pagina del menu di navigazione del tuo Role Center. L’icona del segnalibro è posizionata nell’angolo in alto a destra della pagina e anche nella finestra “Informazioni sull’operazione che si desidera eseguire” (la famigerata lente di ingrandimento) dove è possibile segnalare in modo efficiente più pagine.
Qualsiasi pagina rilevabile nella finestra “Informazioni sull’operazione che si desidera eseguire” può essere marcata con un segnalibro. Quando si è soddisfatti dei segnalibri, si potrà iniziare a personalizzare il menu di navigazione per riordinare i segnalibri o raggrupparli per tipologie.

Ridimensionare le colonne con meno clic

La regolazione della larghezza di qualsiasi colonna è diventata più semplice. Senza dover avviare la personalizzazione, puoi trascinare il bordo di qualsiasi intestazione di colonna per ridimensionarla. In modo analogo a Microsoft Excel, puoi fare doppio clic sul bordo per adattarlo automaticamente alla larghezza che consente di visualizzare comodamente la didascalia e il valore di tutte le colonne attualmente sullo schermo.

Analogamente ad altre personalizzazioni dell’interfaccia utente, le modifiche apportate si spostano con l’utente, indipendentemente dal dispositivo dal quale accedono.

Filtrare i campi delle opzioni in base a più valori

Con la Wave 2, è stato introdotto un nuovo controllo multi-selezione nei filtri per i campi di tipo “Opzione” che consente agli utenti di filtrare tali campi in base a più valori. Questa operazione è trattata come un’operazione “Or”. Ad esempio, è possibile filtrare il campo “Colore” per rosso, verde o blu.

L’applicazione dei filtri ai campi delle opzioni in base a più valori è disponibile in modo uniforme in tutte le esperienze di filtro: pagine di elenco, report, XmlPort e nelle schermate di filtro basate sui comandi RunRequestPage e FilterPageBuilder. La selezione multipla dei valori è disponibile solo durante il filtro, non quando si specifica il valore del campo sul record.

Salvare e personalizzare le viste

Le potenti funzionalità di filtro di Business Central accelerano il lavoro sulle liste fornendo un controllo assoluto sui dati visualizzati. L’aggiornamento 2019 release wave 2 elimina la necessità di ricreare i filtri più comuni, consentendo agli utenti di salvare i filtri come vista e combinando sotto un unico riquadro le viste personali, le viste di sistema e quelle delle estensioni.

Miglioramenti all’integrazione di Excel

Quando l’utente seleziona l’azione “Modifica in Excel” da una pagina di elenco, la maggior parte dei filtri impostati nella pagina di elenco viene applicata all’elenco quando viene esportato in Excel. Questo permette anche di pubblicare le modifiche in Business Central da un elenco filtrato di record in Excel.

Inoltre, il numero di campi disponibili per la lettura e la pubblicazione di modifiche da Excel viene ampliato. Questo include la possibilità di visualizzare e modificare i campi che vengono aggiunti attraverso le estensioni.

Filtrare i dati nei report

Quando si esegue un report in Business Central, ora agli utenti viene presentata una pagina di richiesta in cui possono specificare varie opzioni e filtri.

L’esperienza del filtro è stata notevolmente migliorata con funzionalità simili agli elenchi di filtri che consentono di:

  • Aggiungere tutti i campi filtrati che desideri scegliendoli dalla tabella di origine o utilizzando la digitazione per selezionarli rapidamente.
  • Ottenere assistenza per specificare i valori di filtro utilizzando menu di tipo lookup o strumenti di selezione simili, inclusi i filtri su più valori del campo opzione.
  • Creare filtri complessi utilizzando operatori, intervalli, formule e token del filtro.
  • Business Central ricorda i filtri applicati e consente anche di scegliere tra le impostazioni dei report selezionate in precedenza.

Multitasking su più pagine

Gli utenti di Business Central spesso lavorano su più attività alla volta e devono gestire interruzioni, ad esempio quando arriva una chiamata sulla quale devono intervenire. In questi periodi di attività intensa è importante poter abbreviare i tempi di inattività e sbloccare gli utenti, consentendo loro di lavorare su più schede/finestre del browser contemporaneamente o aprendo una pagina in miniatura in una nuova finestra.

In questa ultima release, gli utenti possono aprire più pagine per eseguire più operazioni contemporaneamente. La nuova funzionalità supporta due scenari:

  • Nuova scheda del browser
    Questa funzionalità consente agli utenti di aprire diverse schede o finestre del browser mentre lavorano nella stessa azienda. A questo scopo, gli utenti possono ora aprire una nuova finestra del browser (CTRL + N), quindi utilizzare un segnalibro di Business Central o un’icona sul desktop per aprire Business Central in un nuovo browser. Si tratta di un metodo sicuro utilizzabile più volte, sia per la stessa azienda che per un’altra. Quando un utente ha diverse finestre del browser aperte, ognuna agisce come un’altra connessione o sessione.
  • Aprire pagina in una nuova finestra
    Questa funzionalità consente agli utenti di aprire una scheda o un documento in una finestra più piccola e collegata. Per agire in questo modo si deve premere il pulsante “Apri questa pagina in una nuova finestra” nell’angolo in alto a destra di ogni pagina di carta o documento, oppure premendo Alt+Shift+W. Gli utenti possono quindi aprire una pagina in una finestra a comparsa separata per confrontare i dati in modo rapido e semplice. In questo modo la produttività viene migliorata sia quando si utilizzano più schermi sia quando gli utenti vogliono posizionare le nuove finestre una sull’altra su un’unica schermata.

 

Esplora le capacità di Business Central

Trovare le funzionalità diventa più facile con una panoramica completa delle pagine del prodotto in base al contenuto dei vari Role Center. In questo modo, viene semplificata per gli utenti l’esplorazione e la ricerca della giusta pagina e si ha anche una panoramica dei Centri gestione ruolo e del loro contenuto. In aggiunta all’utilizzo dell’attuale barra di navigazione dei Role Center, la nuova funzione di panoramica, Role Explorer, avvicina le diverse aree di Business Central per consentire all’utente di massimizzare la produttività.

Personalizzare un profilo utente senza scrivere codice

In Business Central, i profili vengono utilizzati per definire e distinguere i ruoli organizzativi e le loro impostazioni di base, come la schermata iniziale che visualizza i contenuti rilevanti per ciascun ruolo. Business Central fornisce un insieme di profili che coprono una varietà di ruoli specializzati o esigenze dipartimentali, che gli amministratori possono sempre personalizzare completamente.

 

Per una overview delle novità di Business Central Wave 2 guarda il video:

 

Var Group annuncia di aver stretto una partnership con Dell Boomi per fornire competenze e strumenti necessari per realizzare un business connesso.

Var Group annuncia di aver stretto una partnership con Dell Boomi

Empoli, 17 ottobre 2019 – Var Group, leader nei servizi e nelle soluzioni ICT che sviluppa per 10.000 imprese italiane, e parte del Gruppo SeSa S.p.a, quotato nel segmento Star di Borsa Italiana, annuncia di aver stretto una partnership con Dell Boomi, una Business Unit indipendente di Dell. La collaborazione permetterà a Var Group di integrare la propria offerta di soluzioni tecnologiche a supporto della competitività aziendale, con la piattaforma Boomi, soluzione iPaaS – Integration Platform as a Service. Il business diventa sempre più veloce e le aziende, per cogliere le opportunità che la digital transformation offre, devono avvalersi di tecnologie abilitanti che rendano possibile velocità, integrazione e trasformazione.

Var Group e Dell Boomi vogliono sostenere gli imprenditori con progetti tecnologici che permettano di integrare ambienti e soluzioni diverse. Molto spesso la crescita delle aziende e la nascita di nuovi progetti mettono in crisi le divisioni IT che, invece di facilitare questi processi, si trovano a dover gestire ambienti completamente difformi. Grazie a questa operazione strategica, Var Group e Dell Boomi forniranno tutte le competenze e gli strumenti necessari per permettere di realizzare un business connesso, attraverso una strategia che si fonda su tre punti chiave:

1 – Connettere tutto: applicazioni cloud, sistemi legacy, dati di qualunque tipo, persone e anche cose.

2 – Automatizzare i processi di business e fornire una engaging experience a clienti, dipendenti, e partners attraverso il canale che preferiscono: web, mobile, qualunque altra piattaforma.

3 – Deployment delle applicazioni ovunque: public cloud, private cloud, hybrid cloud, on-premise, persino sui device IoT.

Una sinergia che si avvale delle competenze cloud acquisite da Var Group sia sulle più importanti piattaforme di cloud pubblico, sia nello sviluppo di progetti di hybrid e public cloud.

Var Prime partecipa a Directions EMEA, la conferenza annuale organizzata dai partenr dei canali ERP e CRM focalizzata sul mercato delle PMI.

Var Prime partecipa a Directions EMEA, la conferenza annuale organizzata dai partner per i partner Microsoft Dynamics dei canali ERP e CRM focalizzata sul mercato delle PMI.

Dal 9 al 11 ottobre i Partener europei dell’ecosistema Dynamics si riuniscono a Directions EMEA 2019, la convention indipendente organizzata per incontrarsi con Microsoft e continuare una collaborazione e una crescita efficace nel mondo Dynamics 365 Business Central.

Partecipare a questo importante evento aiuta noi partner Microsoft a innovare il business per affrontare con successo la trasformazione digitale di clienti e prospect, creare applicazioni ed estensioni all’avanguardia utilizzando Visual Studio Code e AL, coinvolgere i nuovi clienti on-premise e cloud di Dynamics 365 Business Central e accelerare la migrazione dei clienti Dynamics NAV, incorporare Azure Services, Microsoft Power Platform, AI e Machine Learning nello sviluppo del prodotto per fornire ai clienti soluzioni tecnologiche eccezionali, migliorare l’impatto e la presenza sul mercato come CSP e fornitori di soluzioni globali su AppSource, collaborare con Microsoft e altri partner Dynamics in tutto il mondo per trarre il massimo beneficio dalla transizione al modello cloud.

Directions EMEA riunisce oltre 2500 sviluppatori, i esperti tecnici, esperti di vendite, marketing e rappresentanti esecutivi/proprietari di Partner Microsoft. Per gli ISV, l’evento rappresenta un’opportunità unica per mostrare le loro soluzioni al più grande forum di Microsoft Dynamics Partner e dimostrare la loro disponibilità per Dynamics 365 Business Central come fornitori SaaS.

Var Prime non può mancare a questo importante appuntamento annuale, un momento di confronto e crescita per chi lavora nel mondo Dynamics, un’opportunità di condividere le conoscenze, creare reti e scoprire nuove opportunità di collaborazione.

Microsoft Inspire 2019 – 14/18 luglio, Las Vegas, Nevada.

Si è da pochi giorni conclusa a Las Vegas, Microsoft Inspire 2019, l’annuale conferenza dedicata al mondo dei partner.

L’evento, come ogni anno, è stata l’occasione per fare il punto sulla strategia di Microsoft a supporto dell’ecosistema dei partner e per annunciare alcune novità sulle soluzioni Microsoft in grado di accompagnare le aziende nel proprio percorso di trasformazione digitale.

Microsoft Italia è in prima file in questa trasformazione e a conferma di questo impegno, quest’anno l’Italia è stata premiata, per la prima volta, come miglior country worldwide per Microsoft. Un traguardo di grande prestigio che conferma l’ottimo lavoro e la qualità degli investimenti fatti da Microsoft sull’ecosistema dei partner.

E proprio nel contesto italiano, Var Group è stata nominata Country Partner of the Year, un riconoscimento al lavoro svolto durante l’anno e alle competenze espresse.

Durante le giornate di lavoro, seguendo gli input di Satya Nadella, CEO Microsoft, sono emerse 6 aree di grande interesse per i partner e per i clienti Microsoft: Dynamics 365, Microsoft 365, Azure, Intelligent Edge, Power Platform e Mixed Reality.

Dynamics 365: oggi con Dynamics 365 sono coperte tutte le funzioni aziendali, dalle vendite alle operations, dall’area finance al supporto. Nell’ultimo anno, poi, è stata sviluppata l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale in tutte le funzioni. Con le nuove funzionalità di AI è, per esempio, possibile prevedere la pipeline delle vendite o migliorare il servizio clienti.

Microsoft 365: Microsoft 365 continua la sua crescita nel mercato (è utilizzato dal 95% delle Fortune 500); questa diffusione sempre maggiore alimenta sempre più l’innovazione della suite. Windows 10 – e la sua adozione in azienda – è la crescita più rapida che si è verificata nell’ultimo anno grazie alla diffusione di dispositivi come Surface Go o Surface Hub. Oltre a Windows 10 cresce rapidamente anche Teams che, a soli due anni dal suo lancio, ha ora 13 milioni di utenti attivi ogni giorno e 19 milioni di utenti attivi settimanali.

Azure, il computer del mondo: Azure continua a crescere ed espandersi (è disponibile in 54 regioni); Microsoft ha rivelato il programma di migrazione ad Azure, che aiuterà i clienti ad accelerare il loro viaggio verso Azure e offrirà «consigli e strumenti proattivi per mitigare i rischi e affrontare i problemi comuni associati allo spostamento dei workload critici in cloud. Sulla cloud migration è stata posta particolare attenzione in virtù dell’end of support di prodotti storici come Windows Server 2008 e SQL Server 2008, su cui si stima lavori ancora il 60% della base installata Microsoft.

Intelligent Edge: Microsoft sta portando il cloud sulla rete distribuita dove serve prendere decisioni e potenza di calcolo, con coerenza nei modelli operativi, ovvero sicurezza di gestione e coerenza nell’ambiente di sviluppo e stack tecnologici.

Power Platform: durante il Key Note dell’evento, Satya Nadella ha rivelato che Microsoft si aspetta che nei prossimi 5 anni vengano realizzate 500 milioni di app. L’idea del ceo di Microsoft è quella di permettere ai partner di pensare a tutte le applicazioni all’interno di Microsoft 365 e Dynamics 365 come microservizi disponibili per qualsiasi sviluppatore PowerApp.

Mixed Reality: C’è una nuova opportunità commerciale che è pronta a sbocciare: il cloud associato alla mixed reality, che collega il processo aziendale e qualsiasi applicazione oltre i confini di ciò che è virtuale e ciò che è fisico. I visori HoloLens 2 in questo senso sono un’innovazione assoluta. Sono disponibili anche applicazioni direttamente in Dynamics 365: layout, guide, assistenza remota, visualizzatore di prodotti che sfruttano questo nuovo supporto di mixed reality.

Visita il canale YouTube di Microsoft per vedere i video delle sessioni e ascoltare dalla voce dei protagonisti i risultati, le storie di successo e i piani di Microsoft.

 

 

Var Group annuncia di aver vinto il premio come “Microsoft Country Partner of the Year” per l’Italia conferito ufficialmente a Las Vegas durante l’evento internazionale Microsoft Inspire.

 

7 giugno 2019

Var Group si è aggiudicata questo importate riconoscimento, fra tutti i top partner Microsoft, per la sua superiorità nello sviluppo di soluzioni innovative, basate sulla tecnologia Microsoft.

“È stato un anno fantastico: siamo riusciti, con grande impegno e passione, a far crescere il nostro team e le nostre competenze”
 dichiara Francesca Moriani, AD Var Group. “Sono felice che sia stato riconosciuto il lavoro dei 200 professionisti che compongono la nostra divisione Microsoft e la loro capacità di sviluppare e integrare conoscenze altamente specializzate in ogni area dell’offerta. Negli anni, abbiamo creato un’importante sinergia con il team Microsoft e, insieme, abbiamo dato vita ad una proposta che sostiene la competitività delle aziende con soluzioni estremamente innovative. Sono certa che questi risultati ci consentiranno di cogliere nuovi e più ambiziosi traguardi anche nei prossimi anni”.

I vincitori sono stati scelti tra più di 2900 candidati provenienti da 115 paesi in tutto il mondo. Var Group è stata premiata per la sua capacità di fornire soluzioni e servizi di altissimo livello, per i risultati ottenuti nel mercato italiano e per la sua capacità di sviluppare progetti che portano vantaggi concreti alle imprese.

“Siamo onorati di riconoscere Var Group come Microsoft Country Partner of the Year per l’Italia”  dichiara Gavriella Schuster, Corporate Vice President One Commercial Partner, Microsoft Corp. “Var Group si è distinta come partner esemplare, dimostrando innovazione e una competenza unica nel supportare la crescita delle aziende”.

Leggi il comunicato Var Group

Leggi la news Microsoft

Var Group organizza una Microsoft Academy rivolta a neo laureati e/o laurendi con massimo 30 anni.

Var Group | Microsoft Academy

Var Group, partner leader su tecnologie Microsoft, organizza Academy rivolte a neo laureati e laureandi di massimo 30 anni.

Il percorso formativo sarà legato a quattro ambiti:

  • Cloud Architect con skill avanzati su gestione ambienti cloud Azure.
  • Sviluppatore da inserire in percorso di crescita nell’ambito delle moderne tecnologie Microsoft: Microsoft PowerApp, Flutter, Azure Services, DevOps.
  • Analisti / Sviluppatori da inserire in percorso di crescita in ambito Microsoft Dynamics 365.
  • Consulenti Applicativi su piattaforma Microsoft Dynamics 365 suddivisi tra Operations e Finance.

Cosa offriamo:

  • L’obiettivo è la formazione di futuri Consulenti e Sviluppatori su ambiente Microsoft Dynamics 365 e Microsoft Azure, attraverso un percorso di Academy interna che prevede ore di formazione in aula e autoformazione tramite corsi Ms E-Learning.
  • 6 mesi di Academy: 3 mesi di formazione e 3 mesi di stage presso la sede di Milano.
  • Assunzione per i candidati selezionati presso le sedi di Milano, Empoli, Roma e Padova.

Requisiti:

  • Laurea in Informatica o Ingegneria Gestionale, Diploma Perito Tecnico Informatico, background tecnico contabile (Diploma di ragioneria).
  • Conoscenza dei linguaggi di programmazione: almeno uno tra HTML, PHP, Javascript, XML, JSON, CSS, JQuery e SQL.
    C# su piattaforma Microsoft Visual Studio + Xamarin.
  • Costituisce titolo preferenziale la conoscenza dei seguenti programmi: C# Devops Azure architect.

 

Al termine del percorso formativo, i candidati potranno lavorare, inizialmente, come consulenti e sviluppatori junior in un ambiente giovane e dinamico.

Grazie ai percorsi di crescita interni e attraverso l’affiancamento di risorse senior, avranno la possibilità di sviluppare competenze e aumentare il livello di seniority fino a ricoprire il ruolo di project manager.

 

Vuoi portare il tuo business nel cloud? Azure può aiutarti a trasformare le tue idee in soluzioni grazie una piattaforma affidabile e in continua espansione

Vuoi portare il tuo business nel cloud? Scopri come Azure può aiutarti a trasformare le tue idee in soluzioni grazie ad una piattaforma affidabile e in continua espansione.

Azure è la piattaforma pubblica di cloud computing di Microsoft che consente l’erogazione di più  di 100 servizi, aggiornati periodicamente e che aiuta le aziende di tutte le dimensioni ad affrontare le proprie sfide professionali quotidiane.

I servizi messi a disposizione appartengono a diverse categorie che spaziano dalla creazione o replica di macchine virtuali fino all’analisi complessa dei dati, dall’apprendimento automatico allo sviluppo delle applicazioni. All’interno di Microsoft Azure i servizi possono essere classificati in tre aree, a seconda della modalità di erogazione adottata: Infrastructure-as-a-Service (IaaS), Platform-as-a-Service (PaaS) ed infine Software-as-a-Service (SaaS).

Azure permette di creare, gestire e distribuire applicazioni su una rete globale di dimensioni elevate attualmente distribuita in 54 Regioni in tutto il mondo, un numero nettamente superiore a qualsiasi altro provider di servizi Cloud presente sul mercato.

Azure è una piattaforma utilizzata da oltre il 90% delle fortune 500, le 500 aziende di maggior successo al mondo, aziende di diversi settori con modelli di business molto differenti tra loro: questo dimostra la flessibilità e la adattabilità di Azure. Si tratta inoltre dell’unico cloud ibrido coerente. Un cloud che consente una produttività senza precedenti per gli sviluppatori di tutti i linguaggi e di tutte le tecnologie e offre una copertura più completa per la conformità, incluso il rispetto dei requisiti del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).

Microsoft Azure consente, inoltre, di creare app intelligenti usando servizi avanzati per i dati e l’intelligenza artificiale, aumentando la flessibilità delle operazioni e riducendo nettamente i costi normalmente imputabili ad un’infrastruttura  interna, risultando quindi economicamente conveniente e compatibile con gli investimenti esistenti.

In un mercato in cui il Cloud sfiora i 2,3 miliardi di euro Azure cresce in doppia cifra, superando gli altri provider presenti sul mercato, aumentando lo spettro di clienti che ogni giorno si affidano a noi per il loro percorso di trasformazione digitale.

Ricapitolando:

Produttività

Azure include più di 100 servizi con straordinari strumenti end-to-end per contribuire al tuo successo.

Configurazioni ibride

Sviluppa e distribuisci dove vuoi, con l’unica soluzione cloud ibrido coerente sul mercato.

Intelligenza

Crea app intelligenti usando servizi avanzati per dati e intelligenza artificiale.

Attendibilità

Unisciti subito a startup, enti governativi e al 95% delle aziende di Fortune 500 in esecuzione su Microsoft Cloud.

 

Se vuoi portare il tuo business su Azure scrivi a info@varprime.com

 

Micosoft Dynamics 365 Business Central - Il gestionale di cui ti puoi fidare

Connect and grow your business

Microsoft Dynamics 365 Business Central è una soluzione di gestione aziendale che consente alle imprese di connettere dati finanziari, vendite, servizi e operazioni in modo da snellire i processi aziendali, migliorare le interazioni con i clienti e prendere decisioni migliori.

Attraverso i consueti strumenti di produttività di Office come Outlook, Word ed Excel, Dynamics 365 Business Central riunisce i processi aziendali in un’unica applicazione e consente di risparmiare tempo, aumentando l’efficienza con attività e workflow automatizzati.

In qualunque luogo e in qualunque momento è possibile ottenere una visione end-to-end della propria azienda.

Dynamics 365 Business Central mette la flessibilità al centro della tua attività, consentendoti di iniziare rapidamente, crescere al ritmo che desideri e adattarti alle esigenze in tempo reale. Potrai personalizzare e ampliare facilmente Dynamics 365 Business Central in modo da soddisfare le tue esigenze aziendali o specifiche del settore.

Ma cosa si può fare con Dynamics 365 Business Central? Ecco la risposta:

Gestisci i dati finanziari

Prendi decisioni informate

  • Connetti i dati tramite le interazioni di contabilità, vendite, acquisti, inventario e clienti per ottenere una visione end-to-end della tua azienda. Crea i grafici delle performance finanziarie in tempo reale con i dashboard integrati di Power BI.

Accelera la chiusura finanziaria e la creazione dei report finanziari

  • Semplifica la contabilità clienti e fornitori e riconcilia automaticamente i conti per la chiusura e i report dei dati finanziari in modo rapido e accurato nel rispetto della conformità.

Migliora la precisione della previsione

  • Perfeziona le previsioni finanziarie modellando e analizzando i dati su più dimensioni. Personalizza i report con Microsoft Excel perfettamente integrato.

Automatizza e proteggi la catena di approvvigionamento

Ottimizza i livelli di inventario

  • Usa le funzioni di intelligenza incorporate per prevedere quando e cosa reintegrare. Acquista solo ciò di cui hai bisogno con i livelli di inventario aggiornati dinamicamente.

Evita il calo delle vendite e riduci i problemi di approvvigionamento

  • Mantieni la giusta quantità di scorte calcolando automaticamente i livelli, i tempi di consegna e i punti di riordino. Suggerisci i prodotti sostitutivi quando gli articoli richiesti sono esauriti.

Ottimizza la redditività

  • Usa i consigli per pagare i fornitori in modo da usufruire degli sconti o evitare le penali per il ritardo. Previeni gli acquisti non necessari o fraudolenti con l’approvazione dei flussi di lavoro.

Vendite più efficienti e servizio clienti migliorato

Offri valore a ogni punto di contatto

  • Dai priorità ai lead di vendita in considerazione del guadagno potenziale. Tieni traccia di tutte le interazioni con i clienti e ottieni le indicazioni sulle migliori opportunità di upsell, cross-sell e rinnovo durante il tuo ciclo di vendita.

Aumenta la produttività di vendita

  • Accelera il processo Quote-To-Cash. Rispondi rapidamente alle richieste di vendita, gestisci le richieste di assistenza ed elabora i pagamenti: tutto direttamente da Outlook.

Offri un servizio straordinario

  • Utilizza l’overview generale delle attività di assistenza, dei workload e delle competenze dei dipendenti per assegnare in modo efficace le risorse e accelerare la risoluzione del caso.

Completa i progetti rispettando tempi e budget

Rispetta il budget

  • Crea, gestisci e monitora i progetti dei clienti utilizzando le schede attività con le funzionalità avanzate di calcolo dei costi e creazione dei report. Sviluppa, modifica e controlla i budget per assicurare la redditività del progetto.

Pianifica con precisione

  • Gestisci i livelli delle risorse pianificando capacità e vendite. Analizza la fatturazione per i clienti rispetto ai costi pianificati negli ordini e nelle offerte.

Analizza le performance del progetto

  • Prendi decisioni efficaci con le informazioni in tempo reale sullo stato del progetto, sulla redditività e sulle metriche di utilizzo delle risorse.

Ottimizza le operazioni

Ottimizza la realizzazione delle vendite con la previsione

  • Utilizza le previsioni di vendita e scorte per generare automaticamente i piani di produzione e creare gli ordini fornitore.

Gestisci un magazzino efficiente

  • Usa la visione olistica dell’inventario per evadere gli ordini in modo efficiente. Tieni traccia di ogni transazione e movimento degli articoli impostando i contenitori in base alle dimensioni dell’unità di immagazzinamento e del layout del magazzino.

Raggiungi livelli di output ottimali

  • Calcola e ottimizza la capacità e le risorse di produzione per migliorare la programmazione e soddisfare le richieste dei clienti.