Articoli

Fiducia nel trattamento dei dati, sicurezza, capacità di reinventare i processi di business: questi i tre focus di Convergence 2015 EMEA, l’evento annuale Microsoft più importante in Europa, attraverso il quale la casa di Redmond ha affermato la vision 2016 secondo cui “il cloud, o meglio, l’Intelligent Cloud è lo strumento di cambiamento fondamentale per approdare dalla digital economy all’economia che per definizione integra gli strumenti digitali, in una sorta di fusione ideale”.

Se al keynote al centro della presentazione ci sono stati gli strumenti per reinventare la produttività (Office 365 e Skype) e i processi di business (comprese le interessantissime PowerApp), è stato il cloud nei giorni successivi il vero protagonista, con le potenzialità di Machine Learning e Analytics. In sintesi la visione è quella di ripensare ai processi e innalzare il livello dei servizi offerti, con un approccio in cui differenziazione e agilità sono i fattori chiave su cui incanalare il business.

La proposta di Microsoft guida il processo al top della piramide con Dynamics CRM 2016, Office 365, le PowerApps e la piattaforma Power BI, con Microsoft Enterprise Mobility Suite. Già in Azure, e quindi nativamente in cloud, troviamo gli analytics con Cortana, Active Directory, Iot suite e gli App Services. Alla base l’infrastruttura cloud Azure Stack.

Il modello evidenzia ancora una volta come punto di forza la disponibilità sia infrastrutturale sia delle soluzioni di business in casa Microsoft.

L’obiettivo dell’integrazione di Cortana con PowerBI è quello di riuscire ad analizzare i dati (interessante la proposta PowerBI Quick Insight) per creare nuovi modelli di business sulla base di letture predittive, on demand, anche mobile, sfruttando i processi di machine learning con Cortana che fornisce visualizzazioni in tempo reale sulle interrogazioni.

Sicuramente è più interessante l’approccio per cui grazie a Dynamics CRM 2016 e all’integrazione con Office, sono portate a un livello di disponibilità superiore le evidenze sui dati che possono interessare al business. Le novità in tema Dynamics Marketing sono da ricondursi al supporto nativo per la distribuzione di campagne tramite SMS, all’interno di un prodotto che fa del designer di workflow automation uno dei suoi punti di forza.

Resta ancora aperto il capitolo sulla cultura, indispensabile per approcciare in modo diverso la nuove modalità di business. Tra le righe nei keynote riaffiora come, dati gli strumenti tecnologici disponibili oggi, sia ancora da “costruire e valorizzare il capitale umano”.

L’ultima novità di Microsoft è il rilascio della nuova versione del CRM, Microsoft Dynamics CRM 2015.

I principali aggiornamenti riguarderanno l’area Marketing, Vendite e Customer Care, che saranno maggiormente integrate. I sales e gli esperti di marketing avranno modo di collaborare e guidare il cliente in una soluzione caratterizzata da continuità oltre che efficacia.

Alcune delle caratteristiche di Microsoft Dynamics CRM 2015 saranno:

  • upgrade di Marketing Dynamics
  • upgrade di Social Listening
  • editing grafico delle mail
  • multi-canalità (tablet, smartphone, pc,…)

Portfolio