Articoli

Microsoft Build 2021

Scopri con Var Prime le ultime novità da Microsoft Build 21

Maggio è il mese di Microsoft Build, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori. Anche nell’edizione di quest’anno non sono mancati importanti annunci sulle novità di una vasta gamma di soluzioni, da Azure a Power Platform, passando per Microsoft 365 e Teams.

Ecco un elenco delle più importanti novità:

 

Se vuoi scoprire di più, visita il minisito dedicato all’evento o leggi il Book of News.

 

Microsoft risponde all'appello dell'UE, processare i dati in Europa

Microsoft risponde all’appello dell’Unione Europea: archiviare e processare i dati europei in Europa

Microsoft il 6 maggio ha annunciato un nuovo impegno per l’Unione Europea, ovvero l’EU Data Boundary for Microsoft Cloud, piano in base al quale i dati delle organizzazioni e le Pubbliche Amministrazioni europee clienti Microsoft saranno archiviati e processati in UE. Questo impegno si applicherà a tutti i principali servizi cloud di Microsoft: Azure, Microsoft 365 e Dynamics 365. Microsoft sta già iniziando a lavorare a questo piano con l’obiettivo di terminare le attività entro la fine del 2022.

Siamo fiduciosi che l’aggiornamento possa essere un ulteriore elemento per tutti i clienti che desiderano un impegno ancora maggiore sulla Data Residency. Continueremo a confrontarci con i clienti e le autorità regolatorie su questo piano nei prossimi mesi, in merito agli adeguamenti necessari in termini di sicurezza e proseguiremo tenendo conto dei loro feedback.

I servizi cloud Microsoft erano già conformi o addirittura superavano le linee guida dell’UE. Microsoft offre già ai clienti pubblici e privati la possibilità di archiviare i dati nell’Unione Europea e molti servizi cloud di Azure possono già essere configurati per processare i dati anche nell’UE. Inoltre, utilizziamo crittografia di livello mondiale e solide soluzioni Lockbox che soddisfano le attuali linee guida normative. Molti dei nostri servizi mettono il controllo della crittografia dei dati direttamente nelle mani dei clienti attraverso l’uso di chiavi gestite dai clienti stessi e li proteggiamo da accessi impropri da parte di qualsiasi governo del mondo.

Abbiamo già iniziato le attività a livello tecnico affinché i nostri servizi cloud possano archiviare e processare nell’UE tutti i dati personali dei nostri clienti europei, se lo desiderano. Questo piano include tutti i dati personali nell’ambito di dati diagnostici e i dati generati dai servizi oltre ai dati personali che utilizziamo per fornire supporto tecnico. Estenderemo inoltre i controlli tecnici come Lockbox e la crittografia gestita dal cliente a tutti i servizi cloud Microsoft di base. Questo piano è valido anche a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein e sarà applicato ai nostri servizi cloud principali per migliorare le nostre attuali offerte per i clienti. Inoltre, quest’autunno realizzeremo un EU Cloud Customer Summit in cui condivideremo maggiori dettagli su questa iniziativa.

ha dichiarato Brad Smith, Presidente e Chief Legal Officer Microsoft

L’importanza della privacy

L’aggiornamento annunciato in queste settimane conferma l’impegno di Microsoft nei confronti della strategia UE “un’Europa pronta per l’era digitale” e del ruolo che il settore tecnologico deve svolgere nell’aiutare l’Europa a realizzare le sue aspirazioni digitali.

Oltre a elaborare i dati personali di organizzazioni e Pubbliche Amministrazioni in Europa, stiamo anche creando un Privacy Engineering Center of Excellence a Dublino per aiutare i nostri clienti europei nella scelta delle soluzioni più adatte per sviluppare modalità solide di protezione dei dati che siano conformi ai requisiti normativi. Stiamo lavorando per contribuire allo sviluppo di “Tech Fit 4 Europe”.

ha spiegato ancora Brad Smith

Il piano EU Data Boundary for Microsoft Cloud è reso possibile grazie a un’ampia infrastruttura europea di data center. Queste strutture abilitano servizi cloud in grado di contribuire alla trasformazione digitale di aziende e del settore pubblico, aumentando la loro competitività, con la certezza di poter operare nel rispetto di tutte le leggi e regolamenti. Oltre ai clienti degli stati membri dell’Unione Europea, potranno accedere al piano EU Data Boundary anche i clienti Microsoft in Norvegia e Svizzera.

Microsoft da tempo lavora per soddisfare e superare i requisiti delle leggi europee sulla protezione dei dati. L’azienda americana ricorda per esempio di essere stata la prima grande azienda tecnologica ad affermare la nostra conformità al GDPR e ad estendere i diritti e le protezioni fondamentali del GDPR ai nostri clienti a livello globale, non solo a quelli dell’UE. Inoltre, a seguito del rilascio delle raccomandazioni da parte del Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB) sulle misure che le imprese dovrebbero attuare a seguito della sentenza Schrems II, ha annunciato l’iniziativa Defending Your Data, che va oltre le raccomandazioni dell’EDPB. Microsoft infatti contrasta le richieste provenienti da qualsiasi Governo in merito ai dati dei suoi clienti del settore pubblico e privato, laddove vi sia una base legale per farlo.

Per maggiori informazioni, clicca QUI.

Var Prime - 4Consulting

Var Prime incrementa la propria quota nel capitale di 4Consulting entrando nel CDA

Padova, 21 aprile 2021

Var Prime, società controllata al 100% da Var Group e competence center di gruppo per le tecnologie Microsoft, e  4Consulting annunciano di aver perfezionato un accordo per l’aumento della quota di Var Prime al 20% del capitale di 4Consulting nell’ambito di un piano di espansione sul Nord-est italiano che vede quest’ultima come polo di riferimento per le attività sul territorio e a valore.

4Consulting è orgogliosa per la fiducia che Var Prime ripone nella sua struttura, fiducia che ha già portato ad una crescita superiore all’80% misurata negli ultimi 3 anni, da quando è attiva questa collaborazione.
L’aumento della quota di partecipazione di Var Prime e l’ingresso nel CDA rappresentano quindi la naturale evoluzione di questo percorso.
4Consulting punta così a diventare il punto di riferimento per le aziende del Nord-Est Italia, che troveranno nella nostra realtà l’aggregazione di tutte le competenze a valore per le soluzioni Microsoft, quindi non solo ERP (Dynamics Business Central), ma anche CRM, Power APP, Power BI, oltre che numerose soluzioni “APP” in grado di soddisfare specifiche richieste di qualunque tipologia di azienda.

dichiara Stefano Ardenghi, Amministratore di 4Consulting

Vogliamo costruire con 4Consulting un team di riferimento per le tecnologie Microsoft Dynamics sul triveneto unendo la loro competenza al nostro portafoglio di soluzioni avanzate. La collaborazione è già attiva su molti clienti ed abbiamo definito un piano di investimenti per estendere la presenza in tutto il nord-est grazie a collaborazioni specializzate ed investimenti nello sviluppo del capitale umano.

dichiara Lorenzo Sala, CEO di Var Prime.

Var Prime - Piesse Quadro

Var Prime e Piesse Quadro si alleano per lo sviluppo di soluzioni in ambito produzione su Microsoft Dynamics 365 Business Central

Verona, 16 marzo 2021

Var Prime, società controllata al 100% da Var Group e competence center di gruppo per le tecnologie Microsoft, e Piesse Quadro, società attiva su Verona con esperienza decennale in ambito produzione e sulla piattaforma ERP, Microsoft Dynamics 365 Business Central , annunciano di aver perfezionato un accordo per l’ingresso da parte di Var Prime nel capitale di Piesse Quadro.

L’operazione sarà finalizzata alla creazione di un centro di competenza per le soluzioni di produzione basate su tecnologia Microsoft Dynamics e derivate dalle reciproche esperienze di mercato.

L’alleanza con Var Prime e l’ingresso in Var Group sono state valutate con attenzione, nel corso di oltre un anno di collaborazione costante in cui abbiamo condiviso obiettivi e visioni di mercato comuni.
Siamo sicuri che le competenze tecnologiche e l’organizzazione tra le primarie in Italia, rendano Var Prime il nostro partner ideale per valorizzare esperienze e soluzioni che siano di riferimento per il mercato manifatturiero italiano ed internazionale.

dichiara Pietro Benati, AD di Piesse Quadro.

In Piesse Quadro abbiamo trovato una società snella e dinamica ma con una grande esperienza del mercato manifatturiero.
Mettendo a fattor comune la nostra capacità di sviluppare prodotti e la competenza pluriennale riconosciuta a Piesse Quadro, siamo sicuri di poter creare un team di riferimento per le nostre soluzioni a valore nel settore della produzione basate su Microsoft Dynamics.

dichiara Lorenzo Sala, CEO di Var Prime.

Scopri le novità di Microsoft Dynamics 365 Business Central Wave 1 – 2020

Nel mese di aprile Microsoft ha rilasciato la Wave 1 – 2020 di Dynamics 365 Business Central, l’ERP Microsoft dedicato alle PMI. Scopri con noi le principali novità in termini di User Experience e Funzionalità.

User experience

Setup assistito, link a video di demo e help online

Per le operazioni di setup di Business Central, è ora disponibile una giuda organizzata, coadiuvata da link diretti a help e video dimostrativi.

Possibilità di effettuare ricerca di funzioni dal menù

È ora possibile cercare le funzioni desiderate direttamente dal menù di Business Central.

Moduli lingua

Con la Wave 1 – 2020 le diverse lingue sono disponibili come app scaricabili da AppSource e installabili sui singoli ambienti del tenant, permettendo così al cliente di qualsiasi paese o area geografica di utilizzare qualsiasi lingua supportata.

Aprire una scheda direttamente dal lookup

È ora possibile aprire la scheda di un’anagrafica direttamente dal lookup del campo; per esempio, se mi trovo in un ordine di vendita, posizionato sul lookup di un articolo, posso aprire la scheda dello stesso senza passare dalla lista.

Comprimere ed espandere le righe dei documenti

Questa novità permetterà agli utenti di migliorare l’area di lavoro per la lettura e l’immissione dei dati.

Sui documenti di vendita e acquisto (e simili) è possibile comprimere la sezione delle righe del documento sulla pagina, ottimizzando così l’area di lavoro durante diverse attività (es: il confronto dei totali dei documenti).

Disabilitare l’esportazione dei dati in Excel

Con i comandi Modifica in Excel e Apri in Excel, gli utenti possono ottenere rapidamente un foglio di calcolo di Excel con i dati di Business Central per l’ulteriore elaborazione in Excel.

Per le organizzazioni che hanno delle restrizioni rispetto la possibilità di esportare dati in Excel, gli amministratori possono ora specificare a quali utenti è consentito esportare dati in Excel, permettendo un maggiore controllo sull’esportazione dei dati.

Gli amministratori di Business Central hanno la possibilità di disabilitare le funzionalità che consentono agli utenti di esportare dati in Excel.

La capacità di esportare dati da Business Central è controllata da un nuovo set di autorizzazioni ESPORTAZIONE DI EXCEL D365.

Se l’autorizzazione viene rimossa per un utente specifico, i comandi Modifica in Excel e Apri in Excel non sono più disponibili per l’utente su nessuna pagina dell’applicazione.

Abilitare la stampa non interattiva

Gli utenti possono stampare i report direttamente dal desktop utilizzando le stampanti predefinite configurate nella pagina Selezioni stampante.

Se le stampanti sono selezionate e configurate correttamente non sono necessari passaggi aggiuntivi, come il download di file o il passaggio attraverso le anteprime. Inoltre, gli amministratori possono decidere di configurare i processi di stampa per attività specifiche, utenti o impostazioni più complesse della stampante.

Scenari di stampa complessi in cui le etichette devono essere inviate a una stampante e il documento di trasporto a un’altra sono comuni in molte aziende. Gli utenti si aspettano di essere in grado di configurare, salvare e conservare determinate proprietà che descrivono tali flussi e di poter stampare ciascun report direttamente su una stampante predefinita.

La stampa diretta su una stampante è ora possibile dai moderni client desktop.

La configurazione che si applica nella pagina Selezione stampanti consente di controllare su quale dispositivo stampare, incluse le stampanti cloud come definito dalle estensioni.

Utilizzando i moderni client di Business Central, gli utenti che lavorano nel browser possono impostare una stampante predefinita per ciascun report in modo che documenti, etichette e altri contenuti vengano stampati automaticamente sulla stampante selezionata.

Gli amministratori possono gestire un elenco di stampanti (comprese le stampanti cloud), ad esempio creando un nome descrittivo per ognuna e impostando i valori predefiniti.

Inoltre, per le installazioni locali, qualsiasi stampante di rete a cui il server ha accesso, è disponibile nella pagina di selezioni della stampante.

Inserimento semplificato dei dati

I lavoratori di back office hanno spesso bisogno di acquisire informazioni o digitalizzare materiale cartaceo in modo estremamente rapido. Per alcuni utenti questa rappresenta l’attività principale per l’intera giornata lavorativa. Quando queste operazioni non possono essere automatizzate con strumenti come OCR e intelligenza artificiale, gli utenti richiedono un’interfaccia efficiente che non interferisca con la digitazione rapida dei dati.

Sono state implementate varie modifiche che migliorano la digitazione o lo spostamento tra i campi in un elenco:

  1. Negli elenchi modificabili, gli utenti saranno in grado di utilizzare i tasti freccia SINISTRA e DESTRA per passare alla cella precedente o successiva di una riga. Questa funzionalità garantisce un’esperienza coerente tra elenchi modificabili e non modificabili e aumenta la velocità e l’agilità dell’esplorazione dei dati in un elenco o foglio di lavoro.
  2. Come per Microsoft Excel, è stato introdotto il tasto F2 che alterna la selezione dell’intero valore di un campo e il posizionamento del cursore alla fine del valore. In questo modo gli utenti possono sostituire rapidamente il valore o aggiungerlo ad esso. Il tasto F2 è disponibile per campi modificabili e celle modificabili negli elenchi.
  3. Quando si digita per compilare una riga di dati, il tasto TAB non imposta più lo stato attivo sui puntini di sospensione che richiamano il contesto per la riga. Questa modifica migliora l’efficienza durante l’immissione rapida dei dati e garantisce maggiore prevedibilità per le pressioni del tasto TAB. Il menu di scelta rapida rimane raggiungibile utilizzando i tasti freccia SINISTRA o DESTRA.
Miglioramento della gestione delle page composte da più parti

Alcune attività aziendali richiedono dei layout di schermo avanzati che riflettano la natura dell’attività e il volume di dati associati all’attività stessa. Avendo a disposizione layout ottimizzati, gli utenti disporranno di una migliore panoramica dei propri dati per prendere decisioni e agire in maniera immediata, riducendo la necessità di scorrere e spostarsi all’interno della pagina.

Il client desktop aggiungerà il supporto completo per gli oggetti pagina composti da più parti, ad esempio ListParts o CardParts. Sebbene questo oggi sia già possibile su un riquadro Dettaglio informazioni o Centro gestione ruolo, il canvas di altri tipi di pagina non è ottimale per la visualizzazione di parti insieme ad altri contenuti.

Gli sviluppatori saranno ora in grado di implementare le pagine scegliendo tra modelli predefiniti che garantiscono risultati prevedibili. Ad esempio, visualizzare due elenchi affiancati su una pagina ListPlus o visualizzare più elenchi dipendenti uno sopra l’altro su una pagina del documento.

Gestione facilitata delle liste ad albero

Gli utenti ottengono una migliore panoramica dei loro dati quando sono raggruppati in categorie. Alcuni dati vengono rappresentati meglio sotto forma di un elenco gerarchico dettagliato. Business Central consente agli sviluppatori di progettare pagine per entrambi questi scenari, in modo che gli utenti possano ottenere la migliore panoramica possibile e accedere ai record pertinenti.

Per gli oggetti della pagina in cui un controllo ripetitore ha la proprietà ShowAsTree impostata su True, gli utenti avranno a disposizione un nuovo livello di efficienza quando utilizzeranno l’albero dei dati. Gli utenti possono eseguire facilmente il drill down e uscire nuovamente, utilizzando la tastiera o il mouse, espandendo e comprimendo i gruppi o utilizzando le azioni Espandi tutto e Comprimi tutto

 

Funzionalità

Layout migliorato di documenti per clienti e fornitori

Le aziende gestiscono più contatti di clienti e fornitori responsabili di diverse aree operative, come contabili, addetti acquisti e addetti al magazzino. A ciascuno di questi contatti devono essere inviati diversi set di documenti generati da Business Central.

Ora puoi risparmiare tempo per l’invio di documenti a clienti o fornitori diversi impostando contatti da utilizzare con documenti specifici. Ad esempio, i rendiconti cliente verranno inviati ai contatti contabili, gli ordini di vendita agli addetti acquisti dei clienti e gli ordini di acquisto ai venditori o agli account manager dei fornitori.

Ora puoi compilare la pagina Layout documento per fornitori e clienti in base alle impostazioni nella pagina Selezione report. Per inviare documenti specifici a contatti dell’azienda specifici, scegli i contatti dell’azienda da utilizzare per specifici layout dei documenti.

La pagina Layout documento per un cliente ora contiene opzioni di utilizzo aggiuntive per promemoria e spedizioni registrate. La pagina Layout documento per un fornitore ora contiene opzioni di utilizzo aggiuntive per ordini di acquisto e spedizioni reso registrate.

Stampa su allegato

Quando i documenti passano attraverso più passaggi in un processo, ad esempio un processo di vendita o un workflow di approvazione, è utile avere una stampa del passaggio precedente aggiunta al passaggio successivo come allegato del documento. Business Central consente di stampare documenti sugli allegati utilizzando l’azione Allega come PDF.

Ora puoi aggiungere stampe di documenti al riquadro Dettaglio informazioni Allegati tramite l’azione Allega come PDF.

Ricevere più articoli di quanti ordinati

Settando una tolleranza, è ora possibile ricevere più quantità di quella ordinata, facendola soggiacere a Workflow.

Quando ricevi più merce di quella che hai ordinato ed è più conveniente non restituirla, i responsabili dell’elaborazione degli ordini e gli addetti al magazzino devono essere in grado di gestire questo surplus senza passare attraverso il lungo processo di preparazione e approvazione di un nuovo ordine d’acquisto.

Ora è possibile ricevere una quantità superiore alla quantità ordinata a fronte degli ordini di acquisto in base ai criteri di ricezione di merci in eccesso configurati nella pagina Codici di ricezione eccessiva. Qui puoi compilare il campo % tolleranza per ricezione eccessiva e selezionare i criteri da utilizzare per impostazione predefinita.

Se la tua azienda utilizza l’approvazione dell’ordine d’acquisto, la ricezione di merci in eccesso può attivare una nuova approvazione. Tale condizione viene definita nella pagina Codici di ricezione eccessiva.

La risposta workflow Approva ricezione eccessiva è disponibile nel motore del flusso di lavoro per questo scopo.

Nelle schede per articoli e fornitori, puoi selezionare nel campo Codice di ricezione eccessiva quali criteri utilizzare per impostazione predefinita sugli acquisti.

Dopo aver selezionato un codice di ricezione eccessiva, puoi immettere una quantità superiore a quella ordinata nel campo Quantità da ricevere sugli ordini di acquisto rilasciati e le entrate di magazzino.

Ripristinare Quantità da fatturare in caso di annullamento dell’ordine

La spedizione/il ricevimento parziale e la fatturazione degli ordini sono pratiche comuni nelle moderne attività aziendali. Dal momento che possono verificarsi errori anche in questi processi di base, è importante avere a disposizione modalità solide e facili da seguire per il processo di correzione, mantenendo così inalterata la produttività dei dipendenti.

Ora puoi facilmente correggere le quantità fatturate sugli ordini di origine annullando le fatture create a partire da questi ultimi. Il campo Qtà da fatturare nell’ordine di origine viene automaticamente aggiornato.

 

 

Per avere una visione più ampia delle novità di Business Central Wave 1 – 2020 guarda il video:

 

Da oggi è on line il nuovo blog Var Prime, una finestra sul mondo delle tecnologie Microsoft, dove potrai scoprire spunti, riflessioni, recensioni, curiosità e approfondimenti su un settore sempre in crescita e in mutamento; vogliamo aiutarti ad entrare in un mondo che, a volte, può sembrare di difficile accesso se non si posseggono le giuste chiavi.

Questo blog rappresenta per noi una nuova iniziativa, una sfida interessante con cui vogliamo andare oltre la comunicazione istituzionale, creando un canale informale che dia voce ai professionisti Var Prime che tutti i giorni lavorano sul campo con le tecnologie Microsoft, si “sporcano le mani” nei progetti e che ben conoscono le peculiarità e le esigenze del settore ICT.

Non vogliamo solo “informare”, ma speriamo di entrare in relazione, ascoltare il mondo tecnologico che ci circonda e condividere conoscenza, per dare il nostro contributo nella diffusione di una cultura digitale che è sempre più importante per la crescita delle aziende. Che tu sia già un cliente Var Prime, un appassionato di tecnologia, un professionista del settore o un semplice curioso, speriamo che il nostro blog possa darti delle informazioni e degli spunti di riflessione interessanti.

Gli argomenti trattati all’interno del blog riguardano le seguenti categorie:

Detto questo, non perdere altro tempo e affacciati al nostro blog. Buona lettura!

 

Var Prime aderisce al Microsoft Dynamics 365 Fast On-board, il programma formativo promosso da MIP Politecnico di Milano e Microsoft.

Var Prime aderisce al Microsoft Dynamics 365 Fast On-board, il programma formativo innovativo promosso da MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business e Microsoft, giunto alla sua seconda edizione.

A patire dal 15 aprile 2020, il programma manageriale e tecnologico con formato full-time, si articolerà su un percorso della durata di 8 settimane con sede a Milano. Le lezioni, in lingua italiana, sono pensate per preparare dei business consultant in grado di governare i processi di trasformazione digitale e per formare dei futuri professionisti certificati Dynamics 365.

Sarà possibile sottoporre la propria candidatura entro il 23 marzo 2020.

A chi si rivolge il programma

Il programma formativo Microsoft Dynamics 365 Fast On-board 2.0 si rivolge a:

  • Laureandi e/o neolaureati di laurea triennale e/o magistrale con fascia di età 21-29 anni e con percorso di studi in facoltà economiche o tecnico-scientifiche (es. Ingegneria, Informatica, Economia, Matematica, Statistica, Fisica) con una buona conoscenza della lingua inglese.
  • Professionisti con fascia di età 29-34 anni e laurea in facoltà economiche o tecnico-scientifiche (es. Ingegneria, Informatica, Economia, Matematica, Statistica, Fisica) con una buona conoscenza della lingua inglese, interessati ad investire nello sviluppo della propria carriera professionale.

Competenze aquisite e sviluppi di carriera

Al termine del programma formativo e al superamento dell’esame di certificazione, verranno rilasciati i seguenti documenti:

  • Certificazione Microsoft Dynamics 365
  • Attestato MIP
  • Inserimento nelle aziende che aderiscono all’iniziativa

 

Se sei interessato a questo prestigioso programma formativo, visita la pagine di MIP Politecnico di Milano, scopri tutti i dettagli e invia la tua candidatura:

 

Se hai massimo 25 anni e vuoi acquisire nuove competenze in ambito Microsoft Dynamics Business Central, ti aspettiamo all'Academy Var Prime.

​​​​Var Prime organizza ​​una Academy rivolta a neo diplomati e/o laureandi con massimo 25 anni.

Anche per il 2020, Var Prime, società di Var Group specializzata in soluzioni Microsoft, organizza una Academy dedicata ai giovani talenti che vogliono intraprendere un percorso formativo finalizzato all’acquisizione o al consolidamento di competenze sempre più richieste nel mercato del lavoro.

Il percorso formativo sarà legato a questi ambiti:

  • Analisi /Sviluppatori da inserire in un percorso di crescita in ambito Microsoft Dynamics 365 Business Central.
  • Sviluppatore da inserire in un percorso di crescita nell’ambito delle moderne tecnologie Microsoft.

Cosa offriamo?

L’obiettivo è la formazione di futuri Sviluppatori e Analisti su ambiente Microsoft Dynamics 365 e Microsoft Azure, attraverso un percorso di Academy interna che prevede ore di formazione in aula e autoformazione tramite corsi Microsoft E-Learning.

6 mesi di Academy: 2 mesi di formazione e 4 mesi di stage presso la sede di Milano con inizio previsto nel mese di Marzo 2020.
Al termine assunzione per i candidati selezionati presso la sede di Milano.

Requisiti:

Diploma perito tecnico informatico
Conoscenza dei linguaggi di programmazione: SQL ,PL\SQL, MYsql , Access , C# su piattaforma Microsoft Visual Studio (almeno 1 di questi).​
Interesse al mondo dei database relazionali ed ai sistemi gestionali.

Al termine del percorso formativo, i candidati potranno lavorare, inizialmente, come consulenti e sviluppatori junior in un ambiente giovane e dinamico.
Grazie ai percorsi di crescita interni e attraverso l’affiancamento di risorse senior, avranno la possibilità di sviluppare competenze e aumentare il livello di seniority fino a ricoprire il ruolo di project manager.
Invia la tua candidatura entro il 18 febbraio, ti aspettiamo!

Var Engage entra a far parte di Var Prime

Var Prime annuncia il rafforzamento e il consolidamento delle competenze in ambito modern workplace con tecnologia Microsoft Office 365 e delle expertise customer engagement su Dynamics 365  presenti in Var Group, grazie all’acquisizione del 100% di Var Engage

Come preannunciato attraverso il comunicato stampa diffuso da Var Group il 23 dicembre 2019, con questa operazione prosegue e si rafforza il percorso di strutturazione di un competence center Var Group interamente dedicato allo sviluppo di progetti di innovazione tecnologica e trasformazione digitale al servizio delle e imprese italiane basati su tecnologia Microsoft.

Var Prime, società fondata nel 2004 e da sempre uno dei principali partner Microsoft, può così contare su un team di circa 200 persone, frutto dell’integrazione dei gruppi di lavoro già presenti, con competenze che vanno dalla consulenza di processo, alla progettazione e sviluppo e alla gestione del change management e dell’adoption di soluzioni basate su tecnologia Microsoft.

Per i prossimi tre anni la road map di Var Prime è ambiziosa ed ha come obiettivo lo sviluppo di soluzioni e servizi, valorizzando l’integrazione dell’offerta Microsoft su tutti i suoi ambiti principali e sostenendo la competitività delle imprese grazie ad un’offerta sempre più integrata.

Microsoft Inspire 2019 – 14/18 luglio, Las Vegas, Nevada.

Si è da pochi giorni conclusa a Las Vegas, Microsoft Inspire 2019, l’annuale conferenza dedicata al mondo dei partner.

L’evento, come ogni anno, è stata l’occasione per fare il punto sulla strategia di Microsoft a supporto dell’ecosistema dei partner e per annunciare alcune novità sulle soluzioni Microsoft in grado di accompagnare le aziende nel proprio percorso di trasformazione digitale.

Microsoft Italia è in prima file in questa trasformazione e a conferma di questo impegno, quest’anno l’Italia è stata premiata, per la prima volta, come miglior country worldwide per Microsoft. Un traguardo di grande prestigio che conferma l’ottimo lavoro e la qualità degli investimenti fatti da Microsoft sull’ecosistema dei partner.

E proprio nel contesto italiano, Var Group è stata nominata Country Partner of the Year, un riconoscimento al lavoro svolto durante l’anno e alle competenze espresse.

Durante le giornate di lavoro, seguendo gli input di Satya Nadella, CEO Microsoft, sono emerse 6 aree di grande interesse per i partner e per i clienti Microsoft: Dynamics 365, Microsoft 365, Azure, Intelligent Edge, Power Platform e Mixed Reality.

Dynamics 365: oggi con Dynamics 365 sono coperte tutte le funzioni aziendali, dalle vendite alle operations, dall’area finance al supporto. Nell’ultimo anno, poi, è stata sviluppata l’integrazione dell’Intelligenza Artificiale in tutte le funzioni. Con le nuove funzionalità di AI è, per esempio, possibile prevedere la pipeline delle vendite o migliorare il servizio clienti.

Microsoft 365: Microsoft 365 continua la sua crescita nel mercato (è utilizzato dal 95% delle Fortune 500); questa diffusione sempre maggiore alimenta sempre più l’innovazione della suite. Windows 10 – e la sua adozione in azienda – è la crescita più rapida che si è verificata nell’ultimo anno grazie alla diffusione di dispositivi come Surface Go o Surface Hub. Oltre a Windows 10 cresce rapidamente anche Teams che, a soli due anni dal suo lancio, ha ora 13 milioni di utenti attivi ogni giorno e 19 milioni di utenti attivi settimanali.

Azure, il computer del mondo: Azure continua a crescere ed espandersi (è disponibile in 54 regioni); Microsoft ha rivelato il programma di migrazione ad Azure, che aiuterà i clienti ad accelerare il loro viaggio verso Azure e offrirà «consigli e strumenti proattivi per mitigare i rischi e affrontare i problemi comuni associati allo spostamento dei workload critici in cloud. Sulla cloud migration è stata posta particolare attenzione in virtù dell’end of support di prodotti storici come Windows Server 2008 e SQL Server 2008, su cui si stima lavori ancora il 60% della base installata Microsoft.

Intelligent Edge: Microsoft sta portando il cloud sulla rete distribuita dove serve prendere decisioni e potenza di calcolo, con coerenza nei modelli operativi, ovvero sicurezza di gestione e coerenza nell’ambiente di sviluppo e stack tecnologici.

Power Platform: durante il Key Note dell’evento, Satya Nadella ha rivelato che Microsoft si aspetta che nei prossimi 5 anni vengano realizzate 500 milioni di app. L’idea del ceo di Microsoft è quella di permettere ai partner di pensare a tutte le applicazioni all’interno di Microsoft 365 e Dynamics 365 come microservizi disponibili per qualsiasi sviluppatore PowerApp.

Mixed Reality: C’è una nuova opportunità commerciale che è pronta a sbocciare: il cloud associato alla mixed reality, che collega il processo aziendale e qualsiasi applicazione oltre i confini di ciò che è virtuale e ciò che è fisico. I visori HoloLens 2 in questo senso sono un’innovazione assoluta. Sono disponibili anche applicazioni direttamente in Dynamics 365: layout, guide, assistenza remota, visualizzatore di prodotti che sfruttano questo nuovo supporto di mixed reality.

Visita il canale YouTube di Microsoft per vedere i video delle sessioni e ascoltare dalla voce dei protagonisti i risultati, le storie di successo e i piani di Microsoft.