Articoli

L'ultima frontiera nel mondo del retail è lo Unified Commerce: un approccio che punta a integrare offerta, touch point e customer journey in unico flusso.

L’ultima frontiera nel mondo del retail è lo Unified Commerce: un approccio che non si limita a permettere ai clienti di accedere a tutti i canali di vendita di brand e negozi, ma che punta a integrare offerta, touch point e customer journey in unico flusso capace di generare valore per tutte le parti coinvolte nell’interazione. Siamo quindi oltre il concetto di omnicanalità, in una dimensione in cui on line e off line non possono più rappresentare un discrimine né in termini di user experience, né di gestione dei processi, né tanto meno di visione strategica. Inoltre lo Unified Commerce, a differenza di altri salti evolutivi affrontati dal retail negli ultimi anni (dall’e-commerce alla multicanalità, arrivando per l’appunto alla prospettiva omnichannel), non rappresenta un punto d’arrivo, una tappa statica di un percorso di trasformazione lineare, bensì l’adozione di un metodo di analisi del mercato e del consumatore che presuppone un continuo adattamento. Innovazione e flessibilità diventano le parole d’ordine di nuovi modelli organizzativi e operazionali fondati su una logica data-driven. È infatti l’elaborazione dei dati scaturiti dalle relazioni e dalle transazioni la leva con cui si mettono in moto azioni, processi e strategie che aiutano il retailer a incontrare la domanda in maniera sempre più precisa e personalizzata, tendendo alla graduale generazione di una vera e propria offerta in real time.

Prime365 | Fashion and Retail, una suite integrata per massimizzare l’efficienza delle filiere

Dall’ascolto delle conversazioni sui social network all’osservazione dei trend di mercato, passando per l’analisi del patrimonio informativo contenuto nel CRM e degli input provenienti dai programmi di fidelizzazione, i dati – estratti e sistematizzati attraverso piattaforme sempre più potenti e veloci – sono destinati a orientare e trasformare i processi aziendali senza soluzione di continuità.
Come conferire all’organizzazione e agli strumenti di cui è dotata la giusta agilità per rispondere a questo cambiamento? VAR Group mette a disposizione del mondo retail Prime365 | Fashion and Retail, una suite integrata sviluppata appositamente per aiutare le imprese a creare un’infrastruttura di comunicazione tra i canali di vendita, i processi e le risorse umane chiamate a orchestrarli, massimizzando l’efficienza delle filiere e valorizzando ciascuna operazione in funzione degli input che la alimentano e degli output che è destinata a produrre.

Superare l’approccio reattivo ed entrare nella data-driven economy

Prime365 | Fashion and Retail è la suite che di fatto rende possibile un approccio Unified Commerce e sostiene il retail lungo il percorso evolutivo che porta alla generazione di un’offerta personalizzata e in real time. Alla base dell’intero meccanismo c’è la condivisione delle informazioni raccolte dall’organizzazione attraverso i vari canali e le varie fonti. Dall’integrazione dei fornitori, con la facoltà quindi di avere massima trasparenza sulla catena logistica e sul magazzino, alle innovative forme di collaborazione tra dipartimenti (Marketing, Sales, Store Management), i processi vengono correlati e resi visibili a tutti gli attori in gioco per garantire tempi di risposta rapidi alle esigenze espresse dal mercato.

Attraverso la dashboard di Prime365 | Fashion and Retail – che essendo nativamente integrata con il mondo Microsoft ne sfrutta tutta la potenza e l’efficienza anche rispetto all’utilizzo delle soluzioni per la produttività – è possibile sviluppare un approccio olistico alle variabili da cui dipende una customer journey efficace e soddisfacente. Espansione delle funzionalità del CRM, gestione delle campagne di marketing digitali e omnicanale, trasformazione della mobile app in uno strumento di loyalty capace di generare allo stesso tempo valore per il cliente e revenue per l’azienda: sono solo alcune prerogative offerte dalla suite di VAR Group. Una piattaforma modulare, capace di espandersi con l’evolversi delle sfide che il retail è chiamato ad affrontare e man mano che cresce la complessità dell’ecosistema in cui opera. Ma soprattutto una soluzione che introduce l’impresa nello scenario della data-driven economy, in cui riuscire a estrarre valore dalle informazioni significherà sempre di più predire le trasformazioni del mercato e cavalcarle, anziché fronteggiarle in maniera tradizionale, ovvero con un approccio reattivo.